[Testo] Episodio 119: Perdonare Ci Rende Liberi

Facciamo fatica a perdonare perché è difficile accettare quello che è successo. Facciamo fatica ad accettare perché non capiamo. Come ha potuto farmi una cosa simile? Abbiamo bisogno di sapere il motivo per cui qualcuno ci ha fatto ciò che mai pensavamo potesse farci. Vogliamo una spiegazione del perché ci ha fatto del male. E comunque – per quanto importante – nessun motivo sarà mai abbastanza valido.

Spesso ci sembra che perdonare qualcuno sia come assolverlo dalle sue responsabilità. Siamo confusi, arrabbiati e feriti. Vogliamo che chi ci ha fatto del male si senta in colpa. Se lo perdoniamo potrebbe sentirsi sollevato, e non lo vogliamo.

Fino a quando vuoi continuare a punirti per il male che ti ha fatto?

Detto così sembra un comportamento sciocco, punire noi stessi per il male che abbiamo subito da altri. Eppure è proprio quello che facciamo quando non riusciamo a perdonare. Non solo tratteniamo il dolore, ma lo aumentiamo.

Ogni volta che non accogliamo qualcuno perché il nostro cuore è occupato da un dolore irrisolto, stiamo facendo del male a noi stessi. Ogni muro che alziamo, ogni piacere che ci neghiamo, ogni pensiero negativo che pensiamo, ogni volta che permettiamo al male subito in passato di avere potere su di noi, è una punizione che infliggiamo a noi stessi.

Non perdonare è un peso enorme che ci portiamo appresso. Ci avvelena la vita e ci rende distanti. Lasciare che gli altri convivano con ciò che hanno fatto ci deve bastare. Perché il tentativo di punirli o l’incapacità di andare oltre ci provoca solo ulteriore sofferenza non necessaria.

Dobbiamo imparare a perdonare, anche quando la persona non se lo merita, perché NOI ce lo meritiamo. Ci meritiamo di essere liberi. Forse quella persona non prova alcun rimorso per quello che ha fatto, forse addirittura è convinta di non aver fatto nulla di sbagliato. Perdonala comunque. Che non significa che deve continuare a far parte della tua vita. Anzi, se non prova alcun rimorso per quello che ti ha fatto, forse non deve proprio rimanere nella tua vita. Ma non farle il favore di farti soffrire ancora di più.

Il perdono – e questo è vero sempre – è più benefico per te che per lei. SEMPRE. Perdonare non vuole dire “quello che hai fatto andava bene”. Vuol dire invece “lascio andare gli effetti negativi del rimanere aggrappato a ciò che mi hai fatto”.

Allora, per quanto tempo vuoi continuare a punirti per il male che hai subito?