[Testo] Episodio 086: La Mente è una Prigione o un Paradiso?

La mente è ciò che ne fai. Ho imparato che può essere un luogo meraviglioso, dove immaginare passeggiate su spiagge tropicali può darti sensazioni di libertà, pace e rilassamento. Oppure può essere come una cella di prigione, buia e squallida, piena di tutto ciò che vuoi evitare, e di cui il solo pensiero può farti sentire isolato, angosciato e in trappola.

Noi non siamo i nostri pensieri, ma come li trattiamo può fare la differenza.

Prima o poi pensieri negativi attraversano la mente di chiunque. Anche le persone spiritualmente più evolute e ottimiste possono testimoniarlo. Sembra essere una caratteristica connaturata alla condizione che ci accomuna, quella di essere umani.

L’aspetto interessante è che i pensieri negativi sono come esche luccicanti pronte a catturare menti ignare attratte dal loro fascino. Se assecondi questa tentazione, ti troverai, proprio come un pesce che è stato preso all’amo, a tentare disperatamente – ma inutilmente – di liberarti dallo sconforto e dall’angoscia.

Puoi invece provare a lasciare andare i pensieri negativi e prendere atto che non tutto ciò che reclama la tua attenzione deve essere giocoforza alimentato. Per dirla con un proverbio, non è tutto oro quel che luccica.

Questa scoperta ti aprirà gli occhi sul fatto che la tua anima è come un filtro la cui funzione è trattenere soltanto ciò che è benefico e di valore, lasciando che tutto il resto scivoli via senza intaccare il cuore.

Lasciare andare trasforma i problemi in soluzioni, le domande in risposte e l’angoscia in sollievo. Ci libera dalla nostra prigionia e ci dà la pace necessaria per nuotare in quel mare infinito che è la nostra mente.