[Testo] Episodio 010: Porta La Tua Mindfulness Nel Mondo

Meditazione Mindfulness e studio perdono di valore se non ne portiamo i frutti nella vita quotidiana come persone autentiche e gentili. Il modo migliore per farlo è esprimere gratitudine e vivere con semplicità e sobrietà. Isolarsi dal mondo è facile. Essere gentili con sé stessi è relativamente semplice. Anche meditare è semplice. Ma andare nel mondo e incontrare gli altri con cuore e mente aperti è parecchio difficile. È il lavoro più importante di tutta una vita. E quanto più è difficile, tanto più è trasformativo – maggiore è la difficoltà e l’ignoranza con la quale incontriamo gli altri, maggiore è il beneficio che possiamo ricevere dalla Mindfulness. Quando ci limitiamo a parlare di Mindfulness senza agire, perdiamo un’occasione per diventare più saggi “sul campo”. Soprattutto tralasciamo un’opportunità per aiutare gli altri.

Mindfulness: pratica formale e informale

La meditazione serve a coltivare una consapevolezza profonda. La pratichiamo in un ambiente controllato. Col tempo, questa consapevolezza esce dai confini di una pratica solitaria e inizia a permeare la nostra vita quotidiana. Incontriamo tante persone e viviamo tante esperienze. Ci troviamo di fronte a innumerevoli scelte e ad altrettante occasioni per reagire d’impulso. La sfida della pratica informale è vivere nella consapevolezza quando il mondo ci invita a vivere nella inconsapevolezza. Essere consapevoli quando si è soli, senza sollecitazioni esterne, è più semplice, ma la vera prova del fuoco sta nell’infondere la tua saggezza nel caos e nell’imprevedibilità del mondo moderno.

Il metodo della Mindfulness

L’aspetto importante da risolvere discende da una delle grandi realizzazioni della Mindfulness. Ovvero che “ciò che c’è là fuori” non sei tu. Questa è una delle prime cose che impariamo dalla lettura dei Maestri. Quando ti definisci attraverso entità esterne come idee, persone o cose, neghi la tua vera natura e perdi di vista te stesso come individuo. Il metodo proposto dalla Mindfulness per ovviare a questo attaccamento a “ciò che c’è la fuori” è di rivolgere lo sguardo all’interno e coltivare la consapevolezza.
 
Ma cosa succede quando coltiviamo la consapevolezza e al contempo dobbiamo vivere nel mondo? Gli stili di vita ascetici esistono proprio per favorire una profonda conoscenza interiore. È facile per un monaco dire di non essere affatto toccato dalle preoccupazioni mondane. Il vero miracolo dello Zen è l’entusiasmo dei Maestri moderni per il mondo laico. Essere spirituali e mondani allo stesso tempo è il lavoro più impegnativo ma anche il più gratificante. Quando porti la tua Mindfulness nella vita quotidiana, il mondo ne trae beneficio. Molti grandi Maestri Zen hanno detto che il semplice stare seduti in meditazione crea un buon karma. La mente che coltivi è di beneficio per il mondo proprio perché è libera da aspettative e risultati. La chiave sta nel non dare mai per scontata la tua saggezza spirituale e nel ricordarti di applicarla nella vita di tutti giorni.