[Testo] Episodio 039: I Tuoi Pensieri Sono Il Tuo Destino

Sii consapevole dei tuoi pensieri perché danno vita alle tue parole. Sii consapevole delle tue parole perché danno vita alle tue azioni. Sii consapevole delle tue azioni perché danno vita al tuo karma.

È una splendida frase buddista a cui mi ispiro. La lascio entrare dentro di me ogni mattina quando finisco la pratica. L’aspetto cruciale della frase è che per pensieri, parole e azioni viene utilizzato il verbo “essere consapevole” e non “controllare”. Forse se provassimo a sostituire “essere consapevole” con “controllare” potrebbe funzionare per un po’ ma credo anche che un eccesso di auto-controllo porti solo malessere e ipocrisia.

Tutto comincia dai pensieri, e non c’è da stupirsi se così tante persone dicono cose terribili, fanno cose stupide e hanno un pessimo karma. Penso dipenda dal fatto che molti perdono la guerra alla prima battaglia. Se non sai chi sei o perché pensi quello che pensi, ti sarà molto difficile essere consapevole dei tuoi pensieri. Se i pensieri non vengono osservati in modo appropriato, la cascata di parole sbagliate, azioni sbagliate e cattivo karma che ne deriva può diventare come un fiume impetuoso fuori controllo.

Questo lo vediamo a volte nelle persone con una cattiva energia. Persone che non risuonano con il proprio Sé autentico. I loro pensieri sono impregnati di Ego e le loro parole suonano acide, distruttive e offensive. Agiscono in modo impulsivo e talvolta pericoloso, incuranti delle conseguenze. Il risultato è che tendono ad attirare situazioni negative, ad esempio nelle loro relazioni.

Poi ci sono le persone con una buona energia. Quelle che sembrano aver integrato il proprio Ego con il proprio Sé autentico. In loro, pensieri parole e azioni sono parte integrante del cammino, della vocazione o dello scopo di vita. Il risultato è che hanno un buon karma. Percorrono un sentiero virtuoso e la vita dona loro una sensazione di benessere e di flusso.

Non sto dicendo che un singolo pensiero negativo ti manderà all’inferno in Terra, ma non sto neanche dicendo che un singolo pensiero negativo non potrà mandarti all’inferno in Terra. Tutto è relativo. Un semplice pensiero negativo, ad esempio “non merito di essere felice”, può rovinarti la vita se gli permetti di manifestarsi nelle tue parole e nei tuoi comportamenti fino a farlo diventare il tuo mantra.

Il mantra è qualcosa di potente e, in una forma o nell’altra, esiste in tutte le religioni. Sappiamo che la nostra mente è lo strumento più prezioso che abbiamo, ma ciò nonostante permettiamo che venga sequestrata centinaia di volte al giorno senza alcuna consapevolezza degli effetti che tutto ciò ha sul nostro karma.

Ciascuno può fare quello che vuole, ma dubito che molti sappiano perché stanno facendo ciò che stanno facendo. Nella nostra epoca abbiamo la possibilità di fare tutto ciò che scegliamo di fare. Ironia della sorte, la maggior parte delle persone fa quello che è stata programmata a fare, non quello che vuole fare veramente. E la ragione sta nella mancanza di consapevolezza.

Se pensi di essere tra quelli che hanno perso il controllo del proprio karma. Se vuoi riappropriarti della tua mente. Allora hai bisogno di diventare consapevole. Il modo migliore è quello utilizzato dalle antiche tradizioni sapienziali. Hai bisogno di meditare. Forse faresti bene anche a lasciar perdere per un po’ di tempo tutte le distrazioni tipiche della modernità, ad esempio dispositivi elettronici e mezzi d’informazione.

Probabilmente un monaco buddista ti direbbe di abbandonare tutto e di andare alla ricerca del tuo vero Sé, e se da un lato suona come un suggerimento estremo, dall’altro è qualcosa che personalmente non farei. Sono convinto che se non puoi trovare il tuo vero Sé qui, dove sei adesso, allora anche il tranquillo monastero di montagna rischia di essere solo l’ennesima distrazione.

Ieri se n’è andato. Domani potrebbe non arrivare mai. Il tempo per riappropriarti della tua mente, della tua vita, e riprendere il controllo del tuo karma, è adesso.