[Testo] Episodio 001: Cosa c'è in un Momento?

Mentre Josh lavava i piatti, la sua mente andò al ricordo di un amore passato. Era stato felice allora. Fu travolto dai rimpianti. Greta a malapena si accorse delle persone attorno a lei sull’autobus. Stava ripensando agli errori commessi quel giorno. Rimasto solo, Frank controllò il cellulare. Gli veniva automatico.

Una naturale distrazione

Passiamo gran parte del nostro tempo preoccupati per il futuro o invischiati nel passato, ovvero lontani da uno stato di Mindfulness. Non voglio giudicare, semplicemente osservo: è il naturale funzionamento del cervello umano. La nostra mente tende a divagare dimenticando di osservare ciò che sta accadendo ora.

A volte mi preoccupo di cose che poi non accadono. Che perdita di tempo! Quando me ne accorgo, la Mindfulness mi aiuta a ritornare al momento presente. Provo subito sollievo nel rendermi conto che ora va tutto bene. Pratico e mi impegno a rimanere nel qui e ora. Tornare al momento presente è un modo starordinario per immergersi nella realtà delle cose così come sono e, ancora più importante, trasformare uno stato mentale doloroso in uno più malleabile. Quando atterriamo pienamente nel qui ed ora, risvegliamo una parte profonda di noi. Quella parte che dice: sono vivo. Sono qui. Non sta succedendo nulla di grave. Il momento presente è una pausa in cui riposare, un rifugio da un futuro inconoscibile e da un passato doloroso.

Come tornare nel momento presente?

Sposto l’attenzione alle piante dei piedi. Sento le sensazioni dei miei piedi appoggiati per terra. Puoi sentire i tuoi piedi che toccano il pavimento (o il tuo corpo appoggiato al letto, se sei sdraiato)? Porto attenzione al mio respiro. Noto ogni respiro che faccio: inspiro ed espiro, inspiro ed espiro. Sei consapevole che proprio ora stai respirando? Puoi osservare il tuo respiro per 10 secondi consecutivi? Rivolgo la mia attenzione a ciò che mi circonda e osservo le persone attorno a me, ora. Vedo mio marito che legge il giornale. Vedo i miei libri. Vedo le pareti tappezzate. Vedo un segno sul pavimento. Vedi la stanza attorno a te? Puoi nominare 3 cose che vedi in questo momento? Mi concentro sui suoni dell’ambiente in cui mi trovo. Sento la voce dei vicini oltre la porta di casa. Sento il suono della chitarra elettrica che arriva dal salotto. Sento il rumore del traffico. Cosa senti ora? Puoi nominare 3 suoni?

Praticare Mindfulness e abitare il momento presente significa anche sentire il mio corpo, ciò che vuole e ciò di cui ha bisogno. Il mio stomaco vuole cibo. La mia spalla è dolente, devo cambiare posizione. Noto le sensazioni nel mio corpo che mi informano che in questo momento sono felice ma anche un pò triste per una persona cara che sta soffrendo. Hai voglia di ascoltare il tuo corpo e notare quali sensazioni ci sono, adesso?

Vantaggi e sfide della Mindfulness

Essere presenti porta con sé diversi vantaggi. Ad esempio, è solo quando abitiamo il momento presente che possiamo:

- leggere con la massima accuratezza gli stati d’animo, le emozioni e le intenzioni degli altri
- conoscere le nostre emozioni, sapere cosa sentiamo nel corpo, notare i pensieri nella nostra mente, ed essere consapevoli e capaci di modulare le nostre azioni
- migliorare il nostro stato d’animo prendendoci cura di noi stessi

Senza dubbio praticare Mindfulness porta con sé anche alcune sfide: diventiamo consapevoli di emozioni e di altri processi interni che, consapevolmente o no, ci mettono a disagio. A volte quello che proviamo è strano e ci spaventa. I nostri pensieri possono essere duri e giudicanti, e ingigantire la percezione dei nostri limiti o dei nostri difetti. Se non abbiamo strumenti, guide o un’educazione che ci aiuti a capire cosa aspettarci o come mantenere la calma, essere presenti a ciò che accade può risultare difficile. Per me all’inizio lo è stato. Praticando Mindfulness è diventato più facile.

Ricordate le persone all’inizio di questo articolo? Non erano nel momento presente. Ecco perché e le ragioni potrebbero sorprendervi. Se Josh, perso nei rimpianti del passato, fosse tornato nel momento presente, avrebbe sentito l’orgoglio e la felicità per il feedback positivo ricevuto quel giorno dal suo capo. E avrebbe notato anche una certa ansia collegata all’essere contento di sé stesso. Josh non era nemmeno consapevole di bloccare quelle emozioni piacevoli o di utilizzare il rimpianto come una difesa. Se Greta fosse stata presente, avrebbe dovuto gestire la vergogna che sentiva per essere considerata una perdente (a proposito, non era affatto una perdente!). Come la punta di un iceberg, la sua vergogna e la sua bassa autostima erano tutto ciò di cui poteva essere consapevole. La vergogna, emozione inibitoria, serviva in realtà per nascondere una rabbia a lungo repressa verso i propri compagni della scuola elementare che l’avevano costantemente vessata e prevaricata trent’anni prima. Se Frank fosse rimasto nel momento presente invece di distrarsi con il suo cellulare, avrebbe contattato la paura che sentiva ogni volta che rimaneva solo. Paradossalmente, il suo ruolo di avvocato di successo portava i colleghi a considerarlo un uomo coraggioso e sicuro di sé sotto ogni aspetto.

Imparare la Mindfulness

Con tutte le strategie che adottiamo per tenerci alla larga dal momento presente e non sentire le nostre emozioni, come possiamo imparare a dimorare nel qui e ora? Allo stesso modo col quale un musicista approda alla Carnegie Hall. No, non in taxi. Ma con la pratica della Mindfulness! Forse ti stai chiedendo “ci sono strumenti, mappe o istruzioni per aiutarmi a stare nel momento presente”? La risposta è si! La meditazione di Mindfulness E’ la pratica del rimanere nel qui e ora momento dopo momento. Ci sono tantissime meditazioni guidate, gratuite, così come app quali Head Space, che possono aiutarci. Anche i brani audio di Pema Chodron sono utili per coltivare Mindfulness, oltre ad essere di conforto. Se nel nostro viaggio verso la consapevolezza preferiamo essere accompagnati, un trainer di meditazione o un terapeuta esperienziale possono offrirci sostegno individuale. Quando si tratta di imparare a dimorare nel momento presente, non mancano certo le opportunità per essere aiutati. Il lavoro maggiore, però, spetta a noi.

Praticare Mindfulness e imparare a vivere nel presente è un modo per arrivare a conoscerci nel profondo. Non siamo obbligati a intraprendere questo percorso di scoperta. Possiamo vivere nel passato. Possiamo vivere nel futuro. Ma per sentirci vivi e vitali, dobbiamo abitare il momento presente, almeno per una parte del nostro tempo.

E tu, sei qui presente ora?

Articolo originale di Hilary Jacobs Hendel su Medium.com