Nuvoloso tendente a sereno

Pubblicato  - lettura di 1 min
Commenti Nessuno

Succede che all’inizio di un percorso di Mindfulness si abbia l’idea che avere pensieri durante la pratica è un segno di cattiva pratica. Non è così. Pensare è un’attività naturale della mente. Ed è importante comprendere che praticare non significa non avere pensieri, ma piuttosto osservare che essi nascono, vivono e si dissolvono esattamente come tutti gli altri fenomeni.

Una metafora spesso utilizzata per spiegare questo aspetto della mente è che la consapevolezza è come il cielo, vasto, senza forma, senza sostanza, e i pensieri sono come le nuvole, che vanno e vengono.

Abbiamo menti spesso nuvolose. Ma praticando, possiamo imparare a dimorare in squarci sempre più ampi d’azzurro. E scoprire in essi una straordinaria libertà e leggerezza.

Post correlati

Commenti

Non ci sono ancora commenti a questo articolo.

Scrivi un commento

Inserisci qui il tuo commento. I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Devi prima visualizzare il tuo commento (anteprima) per poi pubblicarlo (invia).





← I più vecchiI più recenti →