Oltre il velo dell'illusione

Pubblicato  - lettura di 1 min
Commenti Nessuno

In Occidente la chiamiamo “proiezione”, in Oriente la definiscono “illusione”. Parti di noi spaventate, arrabbiate, vergognose, che prendono il comando e come lenti appannate distorcono ciò che è proiettando sul mondo i nostri contenuti inconsci. Nel momento in cui riusciamo a vedere questo meccanismo in azione, abbiamo già creato un po’ di spazio. E in quello spazio, a poco a poco, fioriscono qualità di comprensione, pazienza, accettazione e cura. Per noi stessi e per gli altri.

La meditazione di pura consapevolezza nutre e sostiene questa energia di svelamento. E’ un processo naturale, non c’è nulla da dire né da fare.

Praticando, semplicemente, accade.

Post correlati

Commenti

Non ci sono ancora commenti a questo articolo.

Scrivi un commento

Inserisci qui il tuo commento. I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Devi prima visualizzare il tuo commento (anteprima) per poi pubblicarlo (invia).





← I più vecchiI più recenti →